Un Bagno di Luna

Certe sere abbiamo solo bisogno di un bagno di Luna. Abbiamo bisogno di uscire fuori allo scoperto, di passeggiare avendo come tetto il cielo, con le stelle e e la luna. Ne abbiamo bisogno, perché stare nei luoghi chiusi limita la nostra consapevolezza, ci fa credere che abbiamo dei limiti che non possono essere superati. Provate a notare cosa accade dentro di voi quando uscite dal coperto all’ esterno. Noterete che il vostro campo elettromagnetico si espanderà, che i vostri sentieri neurali faranno un nuovo viaggio. Notate le sensazioni che emergono, immergetevi in esse.

Uno studio condotto da HeartMath ha misurato la dimensione del campo elettromagnetico generato dal Cuore, ed indovinate il risultato? Esattamente la massima capacità della macchina utilizzata per la misurazione. È giunto loro un dubbio dunque. Non è che il campo elettromagnetico emesso dal Cuore e’ infinito?

La risposta per me è: ” Ovviamente si’! “ Cosa può esserci infatti di più immenso del campo d’ Amore generato dal Cuore? L’ Amore crea il miracolo della Vita, trasforma in modo immutabile le nostre vite, tiene in equilibrio il Cosmo, svolge infiniti compiti perfettamente e contemporaneamente. Cos’ altro può trascendere lo spazio ed il tempo? Come può non essere infinito?

Stare all’ aperto ci ricorda il potere di aprire i nostri cuori, ci permette di ricordarci chi siamo oltre le illusioni nelle quali possiamo essere intrappolati. Camminare sotto la luna risveglia la nostra intuizione, risveglia la nostra capacità di ascoltare in profondità, di sentire in profondità. L’ energia della luna ci aiuta a magnetizzare ciò che vogliamo nella nostra vita in modo femminile. Ci insegna a lavorare internamente, sui nostri ostacoli interni, a prenderci tutto il tempo di cui abbiamo bisogno, per portare consapevolezza, respiro, dolcezza, tenerezza, elasticità nei luoghi più densi ed inariditi dentro di noi. E quando creiamo quello spazio per noi, la magia accade, tutto si trasforma istantaneamente, tutto ciò che abbiamo a lungo desiderato collassa nella materia e si manifesta. Oggigiorno abbiamo bisogno di questa semplicità. Oggi dove siamo ossessionati come collettività a fare, fare, fare, fare ed ancora fare e nulla cambia però alla fine. Per quanto ci muoviamo all’ esterno nulla cambia all’ interno. Viviamo in una società dove predomina il principio maschile dell’ azione ( del vai, fai ed ottieni). Dove nonostante facciamo così tanto verso l’ esterno, siamo sempre insoddisfatti. Cosa “fare” dunque? Esserne consapevoli tutti e’ il primo passo che ci può aiutare a riportare equilibrio nelle nostre vite come individui e come società in largo.

Infine: “Lasciamoci incantare dalla luna, lasciamoci rapire dal suo canto silenzioso, dai suoi raggi che accarezzano come piume leggere il nostro cuore. Lasciamo che la Bellezza possa trasformarci senza sforzo.”

 

 

 

Link di riferimento per comprendere il continuum Cuore-Mente:

https://www.heartmath.org

Rispondi