Delfini: Angeli delle Acque

Chi sono i delfini? Perché ci affascinano incredibilmente? Sono davvero esseri più evoluti dell’ uomo? Quali sono le evidenze a proposito?

I delfini hanno da sempre suscitato il fascino ed l’ ammirazione delle culture di tutto il mondo. Hanno toccato il cuore delle popolazioni indigene e le storie tramandateci a loro riguardo ce lo ricordano. Negli ultimi decenni hanno catturato anche l’ interesse della comunità scientifica, che studia questo essere incredibile e i benefici dell’ interazione con l’ uomo.

Ogni anno tra le 2000 e le 3000 persone cercano il contatto con queste affascinanti creature. Cosa ci magnetizza a loro?

Alla vista dei delfini ci entusiasmiamo. Tutti diventano amici di tutti. Che segreto portano con se’ queste magiche creature?

Il cervello del delfino

Le cellule cerebrali del delfino hanno la stessa densità di neuroni del cervello umano. Inoltre il cervello del delfino e’ del 40% più grande di quello umano. Il suo cervello ha una corteccia che noi come specie umana non abbiamo ancora sviluppato. I biologi evoluzionisti considerano pertanto il cervello del delfino, un organo più avanzato dal punto di vista evoluzionistico, rispetto a quello umano.

Qual’ e’ la funzione di questa corteccia speciale di cui i delfini sono dotati?  In realtà non sappiamo, probabilmente non abbiamo ancora la capacità cerebrale di conoscere la risposta. 😀 Si assume che serva per fare associazioni oltre le nostre possibilità, come specie umana non completamente risvegliata. Il cervello del delfino è completamente sotto il suo diretto controllo, a differenza dell’ essere umano.

Come respirano i delfini?

I delfini sono esseri che respirano consapevolmente, ogni loro respiro è un atto consapevole. Infatti hanno da tenere continuamente in considerazione la distanza tra dove si trovano nella profondità del mare e la superficie dell’ acqua. I delfini infatti non respirano nell’ ambiente in cui vivono, hanno bisogno di emergere dall’ acqua, espellere l’ aria consumata e portarne dentro nuova. Diventare completamente inconsci sarebbe pericoloso ed impossibile per loro, respirerebbero acqua e morirebbero. Quindi ciò che fanno è mettere a riposo una metà del loro cervello e mantenere vigile l’ altra e poi cambiare facendo riposare l’ altra metà. Gli uomini invece respirano sempre inconsapevolmente, a meno che non vi portino la loro attenzione attraverso la pratica spirituale. I delfini sono naturalmente esseri spirituali fin dal loro primo respiro.

L’ energia dei delfini

I delfini dormono in media 1 ora – 1 ora e mezza al giorno. Percorrono dai 20 ai 75 km al giorno. Si muovono così efficacemente, che la scienza ancora non riesce a capire i principi con i quali nuota così fluidamente e sprofonda nel paradosso. Quando un piccolo di delfino nasce e’ già in grado fin dal primo giorno di nuotare con il branco. I delfini sono connessi profondamente alla corrente Universale, alla Gioia, alla Libertà e all’ Indipendenza.

Storie di salvataggi

Numerosissime sono le storie di altruismo e solidarietà dei delfini verso la loro specie e nei confronti degli esseri umani. Esemplare il caso di Elian Gonzaga, un ragazzino cubano, che cercava di scappare dalla sua terra con la famiglia. La loro barca affondo’ a causa di una tempesta, ed egli rimase aggrappato ad essa nell’ Oceano parecchi giorni prima del salvataggio. I terapisti gli chiesero di raccontare la sua esperienza, per aiutarlo a processare gli orrori di quello che era accaduto. Egli disegno’ un cerchio attorno al suo corpo e pinne nell’ acqua. Spiego’ che aveva visto degli squali azzannare il corpo di uno dei genitori.  Prima che gli squali si potessero avvicinare a lui era stato attorniato da delfini, che avevano formato un cerchio attorno a lui per proteggerlo. Questa è solo uno delle centinaia di aneddoti riguardanti i salvataggi da parte dei delfini.

Sensibilita’, capacità “extrasensoriali” e guarigione.

I delfini sono in grado di percepire lo stato vibrazionale di ogni persona con la quale interagiscono. Per esempio se entri in acqua e vuoi stare sulle tue i delfini saranno riservati con te, mentre se entri in acqua con molto entusiasmo e molta voglia di giocare con loro lo sentiranno e ti inviteranno nei loro giochi atletici. I delfini sono in grado di sentire lo stato emozionale nel quale ti trovi, di capire lo stato dei tuoi organi, cosa hai mangiato, hanno sviluppato la capacità di esaminare in profondità meglio delle macchine inventate da noi umani. Ci sono molti casi di persone che in seguito all’ incontro coi delfini hanno scoperto di essere incinta oppure di avere un tumore, perché i delfini lo hanno loro comunicato attraverso segnali.

I delfini producono ultrasuoni molto più potenti di quelli usati negli ospedali per disintegrare i calcoli e molte guarigioni profonde possono essere sperimentate grazie ai suoni da loro emessi, calibrati usando la loro sensibilità. La terapia del loro suono lavora ad un livello olistico spirituale, mentale ed emozionale.

Inoltre dalla collaborazione tra delfini e terapisti altamente qualificati si sono verificati molti casi di grandi miglioramenti in caso di autismo, dove i bambini hanno avuto dei progressi in pochi giorni maggiori di quelli che avevano avuto precedentemente durante altri tipi di terapia.

 

Amo i delfini 🐬 , credo che siano una grande fonte d’ ispirazione per la nostra specie come collettività. I delfini ci insegnano attraverso il loro esempio a vivere in uno stato perenne di Gioia, connesse/i con la nostra natura Giocosa, Selvaggia, Libera. Onoriamoli e Rispettiamoli anche facendo semplici scelte consapevoli per non inquinare l’ acqua, per esempio usando detergenti ecologici per la pulizia della casa e della persona.

 

Fatemi sapere cosa vi entusiasma maggiormente sul mondo dei delfini, lasciando un commento. Creando una conversazione su queste magnifiche creature, possiamo portare più Gioia nel mondo e contribuire all’ intera Ascensione del Pianeta. Se l’ articolo vi è piaciuto sostenetelo con un mi piace e condividetelo con chi lo apprezzerà.

 

Godetevi un meraviglioso video ripreso da WildQuest, un’organizzazione che offre escursioni coi delfini e Ritiri yoga presso il loro centro a Bimini, Bahamas. Iscrivetevi al loro canale YouTube, in cui postano riprese meravigliose delle avventure coi delfini.

 

Se vuoi partecipare al ritiro yoga tenuto da me in collaborazione con WildQuest: “Corpo diamantino, Codici di Luce e Guarigione coi delfini” e vuoi essere informata/o per prima/o quando aprono le iscrizioni, compila questo modulo. I posti sono limitati.

 

 

 

 

Questo articolo è stato scritto attingendo al lavoro di Scott Taylor, sulla diffusione delle informazioni sul magnifico mondo cetaceo.

Clicca qui per accedere alle risorse

 

© 2018, Federica Stabile. Copyright Notice: This content is protected by copyright and other intellectual property laws. You may not reproduce, republish, perform, sell, or otherwise use any content contained within this post without express written permission.

Il Mito, un dono per la nostra consapevolezza

 

Consapevolezza, risveglio, mito, yoga

 

Il Mito, è stato utilizzato fin dall’ inizio dei tempi, per riferirsi a racconti leggendari ricchi di archetipi sacri, tramandati originalmente oralmente. Usato da sempre come strumento educativo, per guidarci nella navigazione della nostra esistenza. Abbiamo oggigiorno la fortuna di poter accedere ad una grande ricchezza di testi mitologici, che vengono da tutto il mondo. Questo ci offre meravigliose possibilità di integrazione totale.

Questo articolo sulla mitologia è dedicato ad ogni persona che voglia morire, Vivendo davvero. E’ dedicato a chi ricerca la sua via verso Casa, nelle braccia dell’ Infinito e dell’ Eterno. È dedicato a chi vuole cocreare questo cambiamento vibrazionale chiamato Ascensione. 

Il Mito nello Yoga, come d’altronde in altre tradizioni spirituali, e’ uno strumento per l’ Illuminazione. La mitologia yogica e’ infatti Yoga di per se’, intesa come Arte del Vivere, che ci consente di riunirci con la nostra natura divina e di “ridiventare” intere, di guarire dentro di noi tutto ciò che chiama la nostra cura.
Con Grazia e Leggerezza così ci invita ad incontrare tutte le parti di noi stesse. Proprio come accade nella pratica yoga del movimento, nelle trame che si presentano davanti a noi, incontriamo parti di cui siamo orgogliose e fiere ed altre che non sappiamo nemmeno di avere, segregate e nascoste, per vergogna, indesiderabilità , di cui ci eravamo dimenticate perché travolgenti da gestire.

Il Mito parla il linguaggio dell’ Anima, il linguaggio che usa l’esperienza mitopoetica come veliero per la trasformazione alchemica di noi stesse.        Ci chiama ad entrare in profondità, ad entrare in contatto non solo con la nostra Luce, ma anche con le nostre Ombre. Così anche quegli aspetti che ancora ci dividono dalla divinità hanno la possibilità di essere abbracciati, accolti. Non guardare le nostre ombre significa condannarsi ad essere per sempre imprigionate da esse. In questo senso il Mito è uno strumento per la Liberazione, in sanscrito  Moksha, ovvero liberazione dalle sofferenze della vita e da quelle della mente.

Come diceva anche il grande teologo e mistico tedesco Eckhart:

       “ Il terreno dell’ Anima è Oscuro”

intendendo con questo che è necessario andare in profondità, nella conoscenza di noi stessi, senza temere l’ Incontro delle nostre ombre. La più grande Libertà dei Cieli infatti può essere raggiunta solo immergendosi in profondità nel nostro Oceano della Consapevolezza interiore.

Quando il Mito entra in noi ci risveglia, ci apre, ci illumina, ci riconnette al senso della meraviglia davanti alla Vita, alla Bellezza Vera, al Mistero. In questo risveglio viene lasciato un seme per la crescita e l’ Espansione della nostra consapevolezza. Talvolta potremmo sentire un immediato cambiamento dentro di noi e nella nostra vita, altre volte questo seme rimarrà dentro di noi apparentemente dormiente, in incubazione per un periodo più o meno lungo, fino a che un giorno con il tempismo divino quel seme germoglierà, fiorirà e darà i suoi frutti.

La sua Magia ci riporta all’ Essenza, ci offre ricche e semplici lezioni per l’ anima. Ci offre ristoro nel Travaglio, nella notte dell’ Anima, perché il Mito sa prima che il nostro piccolo io sappia. Il Mito invero conosce cosa ci sta accadendo, prima che noi stesse lo sappiamo. Sa molto spesso meglio di noi, cosa l’ Anima attraversa e ce lo racconta. Così ci ispira, ci regala chiarezza sulle situazioni che viviamo, ci mette davanti alla totalità del nostro essere, alla totalità dell’ esperienza, del viaggio chiamato Vita.

Senza arroganza ed imposizione conosce la Via, la strada verso l’ Uno e ci richiama a svegliarci da un sonno, che in realtà non è mai iniziato. La decisione degli Eroi e l’ Amore Incondizionato della Dea ci parlano attraverso le Ere. Chi sono io?

L’ Anima viene invitata ad abbracciare il ricordo della sua Essenza, attraverso uno strumento d’amore che rispetta profondamente le storie di ognuno di noi, la nostra unicità, la nostra sensibilità. Siamo noi il metro ed il dialogo Animico è dettato da noi stesse.

Il Mito va oltre lo spazio ed il tempo, e’ per chi si avventura nel magico mondo del misticismo, per ricordare ciò che ognuno di noi già sa in profondità.

Prende qualcosa di Collettivo e richiama ogni singolo individuo a Se’ con accuratezza. Abbraccia gli Archetipi Eterni e propaga il suo eco attraverso l’ Universo. E’ Universale ed Individuale allo stesso tempo, trascendendo la dualità.

Il Mito entra nella quotidianità della nostra vita per esserci utile e per ricordarci non solo i grandi Temi, ma anche le Piccole cose. Narrare un Mito Sacro, ascoltarlo è Yoga, è divenire Uno, perché  attraverso di esso ci inebriamo nella Verita’.

E8A626D1-9C0D-48B9-9046-A877A3C4096A.jpeg

 

“ O sacra Gemma da contemplare all’ Infinito,

nel tuo riflesso infinite lezioni da riCordare,

a cui Aprirsi per ricevere la Santa Sophia.

Mente e Cuore si aprono a te,

come il fiore di loto più iridescente.”

© 2018, Federica Stabile. Copyright Notice: This content is protected by copyright and other intellectual property laws. You may not reproduce, republish, perform, sell, or otherwise use any content contained within this post without express written permission.

 

Il Grande Incanto

Lascia andare i pensieri! Non lasciarli entrare nel tuo cuore!
Sei nudo, ed il pensiero è come il giaccio.
Usi il pensiero per cercare liberazione dalla sofferenza e dal dolore,
mentre il pensiero stesso e’ causa delle tua sofferenza e del dolore. Il Reame della creazione è fuori dalla portata del pensiero. O folle, guarda che gran opera d’arte, ammira la bellezza! Vedi la direzione dalla quale le immagini fluiscono. Il ruscello che fa girare la ruota.

Durga

Durga e’ la Dea che cavalca la sua Tigre.

Quando ella si risveglia dentro di noi:

  • Abbiamo la forza di affrontare la paura
  • Rimaniamo calme anche nel mezzo della tempesta
  • Siamo ancorate nelle radici del nostro Cuore
  • Il potere dell’ Amore vince su ogni negatività
  • Riconosciamo i pensieri limitanti e li sradichiamo dal nostro essere
  • Viene risvegliata la Forza basata sull’ Amore invece che l’ Aggressione e la Violenza

Il suo Mito:

Durga che cavalca la Tigre o il Leone in battaglia e’ la nostra parte divina femminile che viene risvegliata quando affrontiamo le battaglie della nostra vita. Ella emerge fiammeggiante tra il fuoco e le fiamme delle nostre battaglie interiori, tra i suoi epiteti: la Protettrice e l’ Invincibile. Durga è una Dea che non scherza, e’ il potere feroce dell’ Amore, la forza ed il coraggio necessari a sconfiggere i modi ostinati del nostro ego, delle nostre paure che ci limitano, ci schiacciano e ci fanno vivere dentro una piccola scatola, quando fuori c’è tutto l’ Infinito Universo che ci aspetta, che ci chiama in esplorazione.

Om Dum Durgaye Namah 

I Benefici del Kirtan Kriya

Ormai è risaputo lo yoga fa bene, fa parte del nostro patrimonio culturale globale. Milioni di persone praticano lo yoga, perché ne sentono i benefici immediati e nel lungo termine. Anche la scienza ormai partecipa ad offrirci sul vassoio d’ argento studi e ricerche straordinarie su come lo yoga abbia effetti sbalorditivi sul potenziale umano, sulla capacità straordinaria di portare l’ uomo all’ autoguarigione, all’ armonia. Oggi voglio parlarvi specificamente di uno studio che mi ha colpito particolarmente e presto capirete perché.

Questa ricerca è stata fatta su una particolare tecnica di meditazione chiamata Kirtan Kriya, è una tecnica dove si ripetono delle sillabe di mantra specifici, alternando dei mudra ( posizioni per le mani). In questa pratica si associa anche una visualizzazione specifica.

La prima volta che provai questa meditazione rimasi subito estasiata, non sono davvero stupita di aver scoperto che abbia degli effetti così benefici per tutti noi.

Qui vi elenco i benefici che sono stati scientificamente provati:

  • Riduce lo stress
  • Aumenta lo stato di benessere
  • Riduce la depressione
  • Aiuta a recuperare la memoria
  • Aumenta l’ energia
  • Migliora l’ umore ed il sonno
  • Riduce l’ infiammazione
  • Attiva i geni positivi
  • Disattiva i geni negativi
  • Aumenta la chiarezza mentale nel breve e lungo periodo
  • Allunga i telomeri (ovvero la parte finale dei cromosomi). L’ accorciamento/erosione dei telomeri è collegata al processo d’invecchiamento. Questo significa che quando i nostri telomeri si allungano ringiovaniamo, andando in direzione opposta all’ invecchiamento.

Questi studi sono stati condotti dall’ Ucla, dall’ Università della  Pennsylvania, dal ministero della Salute Finlandese, dalla Prevention Foundation e dall’ Alzheimer’s research.

Questa pratica è un vero e proprio gioiello, dura solamente 15 minuti e può trasformare la vostra vita. Ciò che vi chiede è solamente la volontà di praticarla.

Ho intenzione di offrire a breve una lezione di kirtan kriya, nella quale oltre a guidarvi nella pratica stessa, spiegherò il meraviglioso significato del mantra Sa Ta Na Ma, il mantra utilizzato per questa pratica, verranno spiegati gli effetti dei mudra utilizzati e come la visualizzazione lavora sull’ anatomia umana. Se siete interessati ad essere avvisati quando offrirò questa pratica potete inserire i vostri dati nel modulo qui sotto con oggetto Kirtan Kriya.

 

 

 

 

Namaste a tutti Care Anime in Esplorazione della Vita Meravigliosa,

❤️

Federica